o f f i c i a l w e b s i t e

Almamegretta

Almamegretta: 4/4

E-mail Stampa PDF
Data: ottobre 1999
Giornale: Rumore


di Alberto Campo


Anime migranti quali dichiararono di essere ai tempi del primo album, gli Almamegretta tendono naturalmente al movimento. E non stupisca allora la mutevolezza del loro lessico musicale, in evoluzione costante. Coniata una formula - dub&mediterraneità - all'esordio e perfezionatala in Sanacore, decisero di scostarsene con Lingo, così cominciando un processo di metamorfosi tuttora in corso. Sempre meno dialetto nei testi, da un lato, e una crescente infatuazione per il suono "technologico", dall’altro. Ulteriore passo avanti in quella direzione è il disco nuovo, programmaticamente intitoloto 4/4. A tratti strepitoso. Brucia, che si ascolta quasi subito, preceduta soltanto da Cheap Guru (dub digitale, accenti esotici e voce straniato), può simboleggiore in modo egregio lo trasformazione in atto: groove massiccio e timbro epico, giusto a metà strada fra “Leftfield” e “Massive Attack”, guarda caso estemporanei datori di lavoro di Rino, Reeno o Raiss, come preferite chiamarlo, che di suo - of course - ci mette una voce che vibra napoletonità anche se modula versi in italiano. E su analoghe lunghezze d'onda scorre Alta fedeltà, esemplare simbiosi fra techno-funk di importazione e musicalità nostrana. Qui e là arricchito da presenze forestiere (il rauco rap di Dre Love in Figli di Dio e Camisa doce, ma soprattutto l'arcano "vocalese" di Sainkho Namtchylak, cantante tuva protagonista in Sainkho's Blues), il 4/4 degli Almamegretta riesce suggestivo oltre che incalzante. E ciò valeanche quando la battuta è pigra, ossia in Venus, 'O mmeglio d''a vita e Chi. Nell'economia del disco, dunque, finiscono per influire in misura relativa alcune cadute di tono, come quando un eccesso di affonno demogogico scaturisce l'inopinato ska di Sempre o certe velleità "technoidi" precipitano - in Riboulez Le Kick, per esempio – verso l'ovvietà. Rari spicchi acerbi di un frutto quasi maturo.

Aggiornato Sabato, 10 Settembre 2005
 

Online

 208 visitatori online

Login Form

Sanacore Records


Kitchens Are For Fucking Sexy Changing Room 20 Kasey Warner Hardcore Fucked Beauty Shemale Jerks Off Oesterliche Schwanzwaschung Cotton Candi African American Cotton Gets Wet